๐™‡๐™ž๐™ฅ๐™–๐™ง๐™ž๐™จ ๐™ก๐™ค๐™š๐™จ๐™š๐™ก๐™ž๐™ž – Coltura in vitro

La ๐™‡๐™ž๐™ฅ๐™–๐™ง๐™ž๐™จ ๐™ก๐™ค๐™š๐™จ๐™š๐™ก๐™ž๐™ž รจ unโ€™orchidea estremamente rara, lโ€™unica del suo genere ad essere presente in Europa. Per crescere, infatti, ha bisogno di un habitat specifico (palude a pH neutro o alcalino) che nel corso del tempo sta rapidamente scomparendo, distrutto dai massicci interventi antropici di bonifica.

Presso il Dipartimento di Scienze Ecologiche e Biologiche e la Banca del Germoplasma dell’Universitร  della Tuscia si stanno ottenendo dei risultati molto incoraggianti dalla coltura in vitro dei semi raccolti in Trentino.

Grazie allโ€™utilizzo di Malmgren modificato e latte di cocco, che ne stimola la germinazione, possiamo apprezzare le immagini di una prima fase di sviluppo dai semi ai protocormi e la fase successiva dei protocormi piรน sviluppati, con i primi abbozzi fogliari e i rizoidi.